© 2014 by Arctic Sail Expeditions - Italia

23/10/2019

Nanni

27/5/2012

27 Maggio 2012, h 10.32 -Salvatore

La capacità di creare interesse intorno ai suoi racconti è la prima cosa che noti di Nanni.
Ora che comincio a conoscerlo realizzo come mai nell'incontro di marzo a Milano ho capito che questa spedizione l'avrei fatta e per intero.
L'idea mi era piaciuta fin da quando, esattamente un anno fa, Filippo me ne aveva parlato durante una sua visita a Roma.
Poi avemmo occasione di riparlarne in barca durante le vacanze estive, ma rimaneva pur sempre una piacevole idea, un sogno.
Poi, prima di natale, nonostante i profondi cambiamenti legislativi, cominciarono a concretizzarsi le possibilità di lasciare il lavoro, in perfetta sincronia con l'avvio della spedizione, quindi il tempo non sarebbe mancato.
Gioia approvava: "...và tranquillo, quando ti ricapita..."
A questo punto non avevo più alibi, ma bisognava che fossi convinto di "imbarcarmi" in una simile impresa di quasi cinque mesi.
Tutto è successo in quella riunione a Milano.
Nanni, il comandante, ha cominciato a raccontare il suo progetto catturando la nostra attenzione, facendoci diventare parte dello stesso.
Intanto, con il suo profondo sguardo azzurro indagava nei nostri pensieri.
Penso che lui abbia capito prima di me che avrei fatto parte dell'equipaggio.
Ora siamo qui, nel quadrato, a fare colazione. Nanni spalma il burro sul pane con precisione, senza oltrepassare il bordo della fetta, con rispetto degli elementi che maneggia e racconta della sua vita di mare. Noi siamo fermi come in un'istantanea, col braccio a mezz'aria mentre avviciniamo la tazza alla bocca, evitando di sorseggiare per non disturbare.
Ascoltiamo.

Please reload

Post in evidenza

Russi...

September 26, 2019

1/7
Please reload

Recent Posts

October 7, 2019