© 2014 by Arctic Sail Expeditions - Italia

23/10/2019

Proteggersi contro il Freddo

8/6/2012

8 Giugno 2012, h 21.26 - Postato da Salvatore

Una delle domande piu` comuni che ci vengno poste riguarda il freddo e come si resista e possa perfino piacere navigare a queste latitudini artiche. Giusto! In questi ultimi giorni, ad esempio, siamo entrati nella corrente della Goenlandia orientale che proviene dall'Oceano Artico con la temperatura dell'acqua che e` scesa a 0,2 gradi e quella dell'aria a sua volta a 3 gradi. L'effetto del vento in queste condizioni e` forte, anche se siamo ben coperti con tre strati di abiti per il secco, il primo, il caldo il secondo e l'impermeabile al vento e all'acqua il terzo, piu` guanti spessi, stivali adeguati e passsamontagna e berretti di lana. Ma quello che migliora radicalmente la nostra condizione e` la piccola copertura di tela che protegge totalmente il pozzetto e che ripara efficacemente dal vento (e dagli spruzzi). Nessuna barca che voglia navigare a queste latitudini dovrebbe essere priva di un posto di pilotaggio coperto e chiuso. Nel pozzetto cosi` riparato possiamo non godere di temperature piu` elevate, benche` queste divengano addiritura confortevoli quando il sole lo riscaldi come una serra attraverso le finestrature di plastica. Ma la sensazione e` buona, sorprendentemente, e possiamo rimanere al timone senza soffrire il freddo fino a tre ore prima di scendere sotocoperta al calore dei 20 gradi che manteniamo costantemente all'interno.   

To be protected against the cold
One of the most frequent questions we receive is related to the cold climate and how could we stand to sail in such latitudes as we are in now. Right! In the last few days we entered a branch of the East Greenland Current flowing from the Arctic Ocean ant the water temperature dropped to 0,2 degrees Celsius with a contemporary drop in air temperature to a meagre 3 degrees. The wind chill in such conditions is severe, even if we are well clothed with three layers of dry, first, then warm and finally waterproof and windproof garments, plus thick gloves, boots and wool caps. What really improves our condition is the small fabric hut that completely protects our cockpit and effectively blocks the wind and the sray out of our shelter. No boat sailing these latitudes should be without a similar protection allowing the steering of the boat from an enclosed position. In the protected cockpit we might not have higher temperatures, actually raising to really comfortable ones as soon as the sun shines through the plastic windows, though. But the feeling is good, surprisingly so, and we can stay without feeling any discomfort up to three hours in a row, before getting back to the inside temperature of 20 degrees

Please reload

Post in evidenza

Russi...

September 26, 2019

1/7
Please reload

Recent Posts

October 7, 2019