© 2014 by Arctic Sail Expeditions - Italia

23/10/2019

Controlli...

 (photocredits: commons.wikimedia.org/)

 

Qui nel mare di Okotsk, tra la catena delle isole Kurili che si sgrana tra la penisola della Kamchatka e il Giappone e la costa della Siberia di navi ce n'è proprio poche.

Questa è la quarta che incrociamo sulle seicento miglia navigate dopo essere salpati da Kushiro. Ci passa a dritta. E' notte e la vediamo prima sul radar e poi anche a vista, perché la nebbia si è un po' diradata.

Danilo è di guardia da solo e la tiene d'occhio, non si sa mai.

Tanto per essere tranquillo accosta un po' a sinistra. C'è una voce in russo alla radio che naturalmente non comprendiamo.

Ehi! La nave manovra per tagliarci la rotta! Ci si mette di traverso a prua! Ma che c...o fa?

Danilo fa appena in tempo a ingranare la retromarcia e a fermarsi prima che succeda un disastro. E' l'una e mezza di notte. Fa un freddo cane, l'umidità penetra nelle ossa e l'acqua del mare ha una temperatura di appena un grado e mezzo.

Svegliato dal rumore del motore e dal suono del campanello di chiamata, ancora vestito dalla guardia precedente, indosso di corsa la cerata e salto fuori a vedere, giusto in tempo per rispondere a una chiamata via radio, questa volta in inglese.

“Qui è la guardia costiera russa”. Le solite domande: come vi chiamate, che nazionalità, quante persone a bordo.

“Preparatevi a ricevere la guardia costiera russa a bordo”. Certamente…

Non devono esserci molte barche da controllare, qui intorno, credo.

Ci mettono un bel po' a calare il gommone in acqua, ma alla fine arrivano.

Sono cortesi, ma molto pignoli. Controllano e fotografano ogni pagina del libretto di navigazione e dei nostri passaporti, poi passano all'ispezione della barca, guardando ogni gavone e sotto ogni pagliolo mobile. Naturalmente vedono solo una quantità inverosimile di attrezzature e parti di ricambio: ne siamo pieni!

Ora stiamo aspettando che finiscano di compilare i loro rapporti per poi venire a farceli firmare,

Alle cinque ci lascino finalmente andare.

Intanto la notte si sta sfumando nel prossimo giorno. E meno male che il mare è calmo!

 

(English verision)

Controls

 

Here on the Okotsk Sea, between the Kurili Islands chain developing from the Kamchatka peninsula to Japan and the Siberian coast the are very few ships.

This is the fourth we meet along the six hundred sea miles we sailed since leaving Kushiro. This one is passing to our starbord. It's night and we see her first on the radar screen and later also directly, as the thick fog lifted a bit.

Danilo is on watch and controls her course, just in case…

To be on the safe side he steers a little to port. In the meantime there is a russian voice on the radio we do not understand.

Oops! The ship changes course and crosses our route! She comes directly in front of us! But what the f...k is she doing?

Danilo reverses the propeller just in time to avoid a collision. It'half past one at night. It's damn cold, humid and sea water is 1.5 degrees Celsius.

I am  waken up by the noise change of the engine and by the alarm bell ringing, still wearing the watch garments, I punt on my weather jacket and jump on deck to see what happens, just in time to answer a radio call, this time in english.

“ This is the Russian Coast Guard”. The usual questions: what is your name, what nationality, how many people onboard.

“Get ready to receive the Russian coast guard onboard”. Of course…

They are courteous, but very accurate. They check and take pictures of every page of the ship's documents and of our passports, thei they start to inspect the boat, looking in every locker and cupboard and under everithing movable. The see of course an unbelievable number of spare parts and tools: we are full of them!

Now we are waiting that on their ship they will finish to fill their reports and that will come back to our boat to let us sign them.

At five in the mornig it's over and we can finally resume our course.

In the meantime the night became the next day. And thanks goodness the sea is calm!

-----

At 07/07/2019 08:20 (utc) our position was 49°08.94'N 153°52.00'E

 

 

 

 

 

 

Please reload

Post in evidenza

Russi...

September 26, 2019

1/7
Please reload

Recent Posts

October 7, 2019

October 5, 2019